Piccolo manifesto delle autrici e degli autori di radio Freccia Azzurra

Dare voce a una radio tutta nostra è stato sfogarsi, liberare le nostre fantasie, aprirsi agli altri liberandosi dalla timidezza, collaborare tra noi tutti. In una parola: PURO DIVERTIMENTO!
Questo progetto, propostoci dagli adulti ed elaborato da noi, ci ha aperto una finestra da cui raccontare a tutti la vitalità che c’è nella scuola.
Ragionando e cooperando insieme hanno preso vita i primi format, fatti di storie e microstorie, interviste possibili e non, pubblicità.
Abbiamo imparato che alla radio possiamo esprimere le nostre fantasie, le nostre idee e considerazioni in tutta libertà.
La radio è la parola aperta a tutti e a tutte le età.
Ci aspettiamo che chi ci ascolterà capisca che la nostra esperienza non è stata solo un gioco, ma una rivoluzione nell’apprendimento di tutte le materie scolastiche.
Abbiamo scoperto che la radio non è quella che ascoltiamo in macchina con i nostri genitori dove si ascoltano solo cose noiose come meteo e scoop sul calcio e speriamo che chi si sintonizzerà sulla nostra radio riesca a percepire la passione e il divertimento con cui è stata realizzata.

Leggi l’articolo uscito su “Gli asini” a proposito di Radio Freccia Azzurra
Ascolta Radio Freccia Azzurra

Progetto a cura di:

Circolo Gianni Rodari ONLUS e dell’Associazione Matura Infanzia, in collaborazione con ZaLab.
Con il patrocinio del Municipio XI Arvalia Portuense, Comune di Roma.
Insegnanti: Daniela Tamburi, Bellina Ligurso, Marta Grattarola, Anna Pepe, Giulia de Perretti

Animatore e referente pedagogico: Matteo Frasca
Documentazione e coordinamento: Rosa Tignanelli

MOTIVAZIONI PEDAGOGICHE
La Grammatica della Fantasia di Gianni Rodari, le raccolte dei giornalini di classe di Mario Lodi, il testo libero e il metodo naturale di Celestin Freinet, sono state le ispirazioni e buone pratiche che abbiamo tenuto in mente per questo ambizioso e sperimentale progetto. Quello di trasformare la scuola, le materie e le conoscenze apprese ed in via di apprendimento, in un palinsesto radiofonico a base di “Fantastica”, applicata integralmente al modello scolastico.

COSA SI TROVA DENTRO RADIO FRECCIA AZZURRA?
Interviste impossibili, microstorie sonore inventate, rubriche su animali veri e immaginati, interviste in classe e fuori il quartiere, classici intramontabili ad alta “piccola” voce, ricette di cucina, oroscopi scolastici, lezioni in classe preparate da bambini e insegnanti come fossero un’equipe di ricercatori a servizio di una comunità che impara ad ascoltare.
E poi ancora storie di canzoni recenti e passate, poesie, filastrocche, scioglilingua, giochi di parole, chiamate e conversazioni con altre scuole e altre classi , racconti di percorsi da casa verso scuola, sigle, jingles, pubblicità fantasiose.
Bambine e bambini non solo ci hanno messo la loro voce. Ma anche il testo, le intuizioni, i motivi musicali, le emozioni. Tutto questo è Radio Freccia Azzurra.