Sono molti anni che ZaLab frequenta e si fa arricchire dalla scuola pubblica. Abbiamo portato centinaia di film nelle classi di tutto il paese. Abbiamo raccontato bambini e bambine, maestre e maestri realizzando laboratori e producendo e distribuendo film documentari, tra i quali “Elementare” di Franco Lorenzoni. (Sono tutti raccolti qui)

Nel 2013 da un’idea di Andrea Segre abbiamo costruito il progetto di impegno civile “La prima scuola”: una raccolta di fondi dal basso per finanziare progetti creativi in scuole elementari di periferia pensata per contribuire all’importanza della scuola elementare italiana in un’epoca di tagli e disuguaglianze.

Da quando abbiamo lanciato il bando, Michele Aiello, che ha coordinato il percorso, ha cominciato ad incontrare una ricchezza pazzesca sparsa negli angoli e nelle periferie del paese. Maestre, maestre, genitori, animatori, che, nonostante la crescente mancanza di risorse della scuola elementare italiana, provvisti di un incredibile passione, fanno progetti meravigliosi, surreali e di grande portata pedagogica ed umana.

Quando questi laboratori sono partiti, la voglia irresistibile di raccontarli ha contagiato anche Stefano Collizzolli, che firma la regia, e Nicola Rosada di 360 degrees film, che ha deciso di produrre il film.
Raccontare bambini, laboratori e territori non tanto per *documentare*, quando per cogliere un’occasione che ci pareva irripetibile: l’occasione civile di rilanciare attenzione pubblica su un luogo fondamentale nella riproduzione della nostra democrazia; e l’occasione cinematografica e artistica di aprire un discorso sull’infanzia, sull’emozione, sulle radici della creatività e sulla possibilità.